Luce-terapia a LED per acne e brufoli

La fototerapia con LED, nota anche come terapia fotodinamica, è molto popolare nella cura della pelle al giorno d'oggi. Sia a casa che nell'ufficio di un dermatologo, la luce-terapia a LED può migliorare l'acne, ridurre la produzione di olio e persino lenire l'infiammazione, indipendentemente dal colore della pelle.

Ci sono due tipi di luci: luce blu e luce rossa. Si ritiene che entrambi mirino a diversi trigger. La luce blu è anti-batterica e la luce rossa può ridurre brevemente la produzione di olio nelle ghiandole sebacee.

 

Luce blu

La lunghezza d'onda specifica della luce LED blu può rimuovere un importante innesco di acne e brufoli mentre si calma la pelle e diminuisce la pelle grassa allo stesso tempo. I batteri sono molto sensibili allo spettro della luce blu. Può spegnere il loro metabolismo e ucciderli. La luce penetra nei follicoli e nei pori dei capelli della pelle che ospitano batteri e causano infiammazione e acne.

 
 

Luce rossa

La luce rossa, d'altra parte, può aiutare a ridurre l'infiammazione associata all'acne. Più spesso viene utilizzato per scopi anti-invecchiamento perché può stimolare la produzione di collagene nella pelle. Allo stesso tempo, può aiutare a ridurre l'infiammazione. Può anche funzionare su un trigger diverso dell'acne. La terapia con luce rossa può aiutare a ridurre le infiammazioni e calmare i fattori che aiutano a scatenare l'acne. Inoltre, questa luce può ridurre il rossore causato da acne e sblocchi.


Alla fine, entrambe le luci hanno dimostrato di migliorare la salute generale della pelle, senza o con minimi effetti collaterali. Il lato negativo è che devono essere utilizzati più volte al giorno. Ma questa è un'alternativa migliore del cercare di scovare o schioccare un brufolo, che aggrava l'acne e aumenta il rischio di cicatrici.