OCM-l'Oil Cleansing Method

Che cosa succede se vi diciamo che la chiave per una pelle pulita, chiara e giovane non è la pelle privata dal olio ma, in realtà, "ricaricata" con più olio?

Se si soffre di pelle secca o dai punti neri regolari, o la pelle inizia a perdere elasticità e inizia a raggrinzirsi, si consiglia sempre più spesso di utilizzare il cosiddetto OCM cioè l’Oil Cleansing Method al giorno d'oggi.

Sebbene l'idea di utilizzare oli naturali per pulire la pelle suona un po 'irragionevole, in realtà ha molto senso. L'idea di OCM è di utilizzare oli naturali in combinazione specifica per purificare la pelle e bilanciare naturalmente gli oli naturali della pelle. Questo produce una pelle molto più nutrita e idratata che i tradizionali detergenti facciali non possono.

Come funziona?

L'essenziale e più importante è l'olio di ricino. L'olio di ricino ha potenti proprietà curative, depurative e antinfiammatorie. Ma poiché l'olio di ricino è così denso e le sue proprietà detergenti sono così forti, dovrebbe essere miscelato con un altro olio, più sottile nella consistenza, ma non meno nutrimento per la pelle.

Ecco alcuni di loro:

Olio di jojoba: ricco di vitamine e minerali per migliorare la salute generale della pelle.

Olio di cocco: è un'ottima scelta per la pelle molto secca.

L'olio d'oliva: è un olio estremamente idratante ricco di acidi grassi, ottimo anche per la pelle molto secca.

Olio di Argan: è ricco di Vitamina E ed è ottimo come idratante che lascia una sensazione lussuosa sulla pelle.

Olio di mandorla: è il miglior olio vettore per la pulizia del viso se non si desidera utilizzare l'olio di ricino ed è un'ottima opzione per la pelle a tendenza acneica. Allo stesso tempo, è piacevolmente idratante per la pelle secca.

Olio di semi di girasole: è usato soprattutto per la pelle a tendenza acneica, ma, anche se non sei un acne sofferente, puoi beneficiare delle proprietà antinfiammatorie dell'acido linoleico contenute in questo olio.