Scottature e pelle

Le scottature si verificano quando la quantità di esposizione al sole supera la capacità del corpo di proteggere la pelle. I sintomi della scottatura sono dolorosi, pelle rossa, gonfiore e vesciche. Alcuni giorni dopo la scottatura, può verificarsi il desquamazione della pelle nelle aree bruciate accompagnata da prurito. Inoltre, le zone bruciate dal sole sono più suscettibili all'invecchiamento precoce e al cancro della pelle. Più inclini alle scottature sono quelli con pelle e capelli chiari.

 

Inoltre, ci sono trattamenti scottature solari che possono trattare o alleviare il disagio della solarizzazione:

  • Un compressa fredda alle aree interessate.
  • L'aspirina può alleviare il disagio e l'infiammazione da scottature.
  • Un gel rinfrescante o aloe vera può guarire l'area bruciata dal sole.

 

La maggior parte delle persone brucia la pelle se c'è abbastanza esposizione alle radiazioni UV. Tuttavia, alcune persone bruciano particolarmente facilmente o sviluppano reazioni cutanee esagerate alla luce solare. Questa condizione è chiamata fotosensibilità o più comunemente nota come allergia solare. La quantità di esposizione necessaria per causare una reazione varia da persona a persona. I sintomi della fotosensibilità includono un'eruzione cutanea rosa o rossa con vesciche chiazzate, chiazze squamose o macchie sollevate su aree direttamente esposte al sole. Possono verificarsi prurito e bruciore e l'eruzione può durare per diversi giorni.

 

Quindi, per proteggere la pelle dal sole, tutti dovrebbero prendere in considerazione questi suggerimenti:

  • Evita il sole tra le 11:00 e le 16:00.
  • Indossa abiti che offrano più protezione solare e cappello a tesa larga e occhiali da sole.
  • Evitare di prendere il sole deliberatamente, compresi lettini abbronzanti.
  • Utilizzare sempre una crema solare di almeno 30 SPF con un bloccante fisico come l'ossido di zinco, anche quando è nuvoloso.